All for Joomla All for Webmasters

1 Capannoni per Cantieri Navali:

capannone per cantieri navaliCapannoni per Cantieri Navali: 

I capannoni per cantieri navali sono completamente differenti da quelli utilizzati in settori diversi. Cambiano infatti le dimensioni, i bisogni e le specifiche tecniche.

 

 

I cantieri navali, i porti e le marine sorgono spesso in aree demaniali dove è molto difficile, o addirittura impossibile, ottenere delle autorizzazioni per la costruzione di capannoni tradizionali. In alcuni casi, è addirittura vietato il montaggio delle normali strutture temporanee.

Perchè i Capannoni per Cantieri Navali sono così diversi:

In primo luogo le dimensioni, ed in particolare le altezze. Quando bisogna costruire o ristrutturare uno yacht l'altezza disponibile è uno dei fattori più importanti. Come se non bastasse, le necessità dei cantieri navali cambiano continuamente in funzione delle imbarcazioni che devono essere ricoverate, dello spazio disponibile sul piazzale ed anche delle altre operazioni che devono essere svolte, contemporaneamente,  nelle aree del cantiere. Per questo motivo, la mobilità e la modularità delle strutture è un fattore estremamente importante da considerare quando si decide di acquistare un capannone. La progettazione e la realizzazione di una struttura alta anche fino a 25 metri posizionata, come spesso accade, a pochi passi dal mare, mobile e modulare richiede un Know how ed una esperienza specifica da parte del costruttore.

Capannoni per Cantieri Navali: Come scegliere quello giusto?

La scelta del giusto capannone è influenzata da diversi fattori. In primo luogo è importante informarsi presso il Comune di appartenenza se è possibile, nella specifica area, ottenere l'autorizzazione al montaggio di una struttura temporanea. Se ciò non fosse possibile, esiste ancora una possibilità: il montaggio di una struttura completamente su ruote (senza binari) e realizzata seguendo delle specifiche tecniche particolari (normativa_strutture_su_ruote.pdf). Queste strutture sono infatti, da un punto di vista normativo, delle attrezzature per le lavorazioni aeree in caso di pioggia e non delle strutture temporanee per cui sono le uniche che sono state autorizzate da alcune importanti autorità portuali.

Un'altro fattore chiave è valutare se la struttura sarà utilizzata per la costruzione, il refit o soltanto per il ricovero di imbarcazioni durante la stagione invernale. Se il capannone sarà utilizzato per la costruzione o per il refit di imbarcazioni dovrà essere effettuata una valutazione anche dei sistemi di sollevamento disponibili ( Travel Lift o carrelli) e delle dimensioni delle vasche di alaggio eventualmente presenti. E' infatti particolarmente importante dimensionare bene la struttura in quanto, delle dimensioni inappropriate e più grandi del necessario, comportano un maggior costo non solo della struttura ma anche dei sistemi di trattamento dell'aria che si dovranno necessariamente prevedere per rispettare le norme di tutela ambientale vigenti.

Le Normative:

Le strutture temporanee devono essere certificate per resistere ai carichi da neve e da vento ed i teli devono essere realizzati in materiale ignifugo. Per saperne di più sulle normative consulta la pagina normative strutture temporanee.

Le Certificazioni:

Tutte le strutture temporanee Yachtgarage sono vendute accompagnate da una certificazione di ignifugazione dei teli e da una certificazione di tenuta ai carichi. Per saperne di più consulta la pagina certificazioni strutture temporanee.

Yachtgarage produce da circa dieci anni strutture temporanee solo per cantieri navali e conosce le esigenze, le lavorazioni ed i problemi del settore.