All for Joomla All for Webmasters

Trattamento Acque Cantieri Navali: WR001 (R.R. n. 26 del 9 dicembre 2013 - Regione Puglia)

WR0012Trattamento Acque Cantieri Navali: WR001

Yachtgarage è stata la prima azienda a creare un sistema di trattamento delle acque per cantieri navali che soddisfa il regolamento regionale Regione Puglia n°29 del 9 Dicembre 2013.

 

La soluzione è stata accettata dalle autorità competenti nel corso di una Conferenza di servizi tenutasi nel mese di Aprile 2016. La caratteristica principale dell'impianto è quella di saper automaticamente dividere, e di conseguenza trattare in maniera diversa, le acque di carenaggio, la acque di prima pioggia e tutte le acque meteoriche successive a primi 5 mm. L'impianto, che non necessita di alcun lavoro di scavo per il posizionamento di vasche, è stato pensato per essere utilizzato insieme ad uno qualsiasi dei sistemi di trattamento acque yachtgarage. 

Funzionamento del sistema:

yachtgarage WR001 1In questa prima immagine è possibile vedere lo schema di flussi dell'impianto con la relativa Legenda.

yachtgarage WR001 2Tutte le acque, sia quelle di lavaggio carene che le acque di prima pioggia così come le acque meteoriche successive ( seconda pioggia) vengono raccolte tramite una pompa collegata al tubo (A) e vengono inviate al sedimentatore (B) dove si depositano i solidi grossolani. Quando l'acqua raggiunge il livello (C) tracima nella cisterna (D) dedicata alla raccolta delle acque di carenaggio e di prima pioggia. La dimensione di questa sezione dell'impianto varia a seconda delle dimensioni del piazzale del commitente al fine di garantire la raccolta dei primi 5 mm di acque meteoriche come previsto dalle normative vigenti. Durante gli eventi meteorici l'impianto chimico-fisico yachtgarage (I) è in OFF. yachtgarage WR001 3

Una volta riempita la sezione (D) il livello dell'acqua di seconda pioggia , continua a salire fino al livello (E) e tracima nel disoleatore (F). Da qui è quindi inviata nella vasca di accumulo (G) di tutte le acque. L'impianto lavora quindi in continuo effettuando la separazione delle acque di carenaggio e prima pioggia e sottoponendo tutte le acque meteoriche al trattamento di sedimentazione e disoleazione previsto dalle norme regionali quali ad esempio il regolamento N° 26 del 9 Dicembre 2013 Regione Puglia.

yachtgarage WR001 4Terminato l'evento meteorico l'impianto di trattamento chimico fisico yachtgarage (I) viene acceso (ON) e le acque presenti nella cisterna (D) vengono trattate ed inviate alla vasca di accumulo (G).

 yachtgarage WR001 5

Mano a mano che l'impianto di trattamento (I) tratta le acque presenti nella cisterna (D) il livello delle acque nel tubo (E) e nella vasca di sedimentazione (B) scende ritornando al livello minimo (C).yachtgarage WR001 6l'impianto di trattamento (I) continua a trattare tutte le acque di carenaggio e prima pioggia presenti nella cisterna (D) fino a svuotarla completamente e continuando ad inviare le acque trattate alla vasca di accumulo (G). Le eventuali acque eccedenti potranno essere comunque smaltite tramite il tubo di troppo pieno (L). Terminate le acque l'impianto rimane in posizione auto, i segmenti (B) ed (F) restano pieni pronti per un successivo utilizzo sia per le acque di carenaggio che per le acque di prima pioggia.

Come funziona:

Maggiori informazioni sul processo di trattamento

Analisi delle acque prima e dopo il trattamento:

analisi pre trattamento - analisi post trattamento

Ti serve un progetto ed un preventivo? E' gratis!

Mandaci alcune foto del tuo piazzale ed una immagine presa da google earth del tuo cantiere e riceverai un progetto completo di preventivo , di disegni in 3D per avere un'idea precisa di come potebbe essere la tua struttura e di tutte le caratteristiche tecniche del prodotto.  Guarda gli altri  progetti yachtgarage!

Yachtgarage produce da circa dieci anni sistemi di trattamento acque solo per cantieri navali e conosce le esigenze, le lavorazioni ed i problemi del settore.